/

press /

Avanti !

/

12.11.2018

La rassegna editoriale di Aldo Forbice sull’Avanti! insieme ad Aldo Cazzullo, Leo Sisti e Domenico De Masi dà spazio al saggio di Annalisa Magone e Tatiana Mazali Il lavoro che serve con una lusinghiera recensione.

«Tornando all’Italia ci ha particolarmente impressionato un libro di ricerca sull’Italia 4.0 , perche testimonia che, nonostante le crescenti difficoltà (economiche, finanziarie, politiche e sociali) vi è un’Italia che caparbiamente si ostina ad andare avanti, cercando di allinearsi ai livelli di sviluppo tecnologico nell’industria dei paesi più avanzati. Nel saggio di Annalisa Magone e Tatiana Mazali (“Il lavoro che serve”, Guerini e associati) si indaga infatti sulle trasformazioni digitali nella nostra industria, cercando di individuare le tappe successive e i problemi da affrontare. Le due esperte, insieme a un folto gruppo di tecnici, hanno compiuto a questo proposito uno studio accurato negli stabilimenti italiani di venti multinazionali per analizzare le trasformazioni 4.0, con tutte le contradditorie conseguenze (sull’occupazione, sulla qualità e i costi di produzione, ecc.). Il viaggio è cominciato. Speriamo che altri ne seguiranno per capire in modo più approfondito il futuro nell’industria, già cominciato, ma di cui non sono ancora chiari gli sbocchi economici e sociali».

L’articolo