/

made in italy

Pulitore orafo | formazione

Corso di formazione per nove giovani, finanziato dal bando Iniziativa Lavoro della Fondazione Crt, offre l’opportunità di inserirsi nel mondo del lavoro in uno dei settori tradizionali del made in italy piemontese.

Economia della terra

Il Sud non è tutto uguale, ai territori del disagio se ne contrappongono altri dinamici e alla ricerca di una via di riscatto a partire dalla maggiore ricchezza: il territorio. Il patrimonio artistico e naturale, la storia e la tradizione locale, la qualità della vita sono gli asset immateriali al centro della ricerca, che approfondisce lo stato dell’arte, le possibilità di sviluppo, la reazione alla crisi, gli adattamenti, le scelte delle imprese che fanno parte di un ecosistema incardinato sulla valorizzazione delle risorse territoriali e culturali della Calabria.

Aurora

Progress report della fabbrica di penne stilografice Aurora, impegnata in un processo di trasformazione nei processi,nei prodotti e nella inaugurazione di un grande museo aziendale dedicato alla scrittura.

Made in Piemonte

La fotografia di un mondo in cui si incrociano comparti con filiere, eccellenze con tessuti imprenditoriali localizzati, tradizioni artigianali con business globali. La ricerca ricostruisce la consistenza quantitativa del Made in Italy piemontese, verificandone le dimensioni economiche, capacità delle imprese di stare sul mercato, solidità dei modelli di business, rapporto fra tradizione e innovazione.

L’impiegato del design

Un progetto formativo aperto a 24 giovani designer, che potranno usufruire di una borsa di studio e una formazione specifica e sviluppare un project work insieme a una PMi del mondo manifattutiero.

Piccole imprese dentro e oltre la crisi

La fotografia di un tassello importante del sistema produttivo del territorio, fortemente impattato dalla crisi. La ricerca ne analizza gli effetti e identifica i percorsi di adattamento degli imprenditori.

Fra territorio e globalizzazione. Medie imprese a Torino

In Piemonte, l’occupazione nelle grandi imprese ha perduto quaranta anni molto peso, segnalando come sia in atto la transizione da una struttura a clessidra, divisa tra grandi concentrazioni e pulviscolo microimprenditoriale, a una struttura a cipolla, in cui è accresciuta l’importanza delle medie imprese radicate. La ricerca ne valuta la fisionomia e i rapporti che ne caratterizzano il rapporto con la filiera.

Fare industria a Torino. L’esperienza Lavazza

A fronte della costante diminuzione dell’attività industriale in Piemonte, la Lavazza conferma il suo radicamento a Torino con un investimento in ricerca e sviluppo e la riorganizzazione dello stabilimento produttivo di Settimo Torinese, mentre è in corso la progettazione del nuovo quartier generale. La ricerca tratteggia la riorganizzazione in atto e la percezione degli addetti, e indica una strada per potenziare il dialogo e la partecipazione tra impresa, sindacati e lavoratori.