/

atelier /

Torinoanni20venti

/ / / / /

/dentro l’atelier

 

Torinoanni20venti. Tre giorni in Compagnia è un’iniziativa della Compagnia di San Paolo per promuovere un confronto fra generazioni e arricchire il dibattito pubblico torinese sul futuro della città e del territorio. Il progetto ha preso la forma di un laboratorio di idee, avvalendosi di un metodo di consultazione ed elaborazione collettiva. Il progetto è stato considerato anche un momento di riflessione per il committente che intende trarne riferimenti partecipati per la sua attività di programmazione.

 

/i protagonisti

Il progetto ha coinvolto due gruppi di lavoro: uno composto da persone che svolgono funzioni di consolidata responsabilità (senior); l’altro da persone attive nella fase della loro prima maturità (junior, massimo 35 anni) e destinate a essere al centro delle dinamiche socioeconomiche degli “anni ‘20” ai quali allude il titolo del workshop. I giovani sono stati selezionati attraverso una procedura aperta: in 355 hanno risposto a un invito pubblico, hanno presentato la propri candidatura corredata da una lettera motivazionale e sono stati selezionati da una commissione di valutazione.

 

I 60 protagonisti di questo laboratorio di idee si sono incontrati in tre occasioni nel mese di febbraio, per ricevere informazioni sulle principali linee di trasformazione urbana seguite dalla città nell’ultimo decennio, per assistere ad alcune relazioni su scenari possibili in tema di sviluppo economico, globalizzazione dei mercati, evoluzioni demografiche, problemi ambientali, rapporti con l’Unione europea, e per lavorare a un intenso scambio di idee.

 

La presentazione dei risultati è curata dagli stessi protagonisti, che hanno confrontato pubblicazione le loro agende strategiche in un dibattito moderato dal direttore della “Stampa” Mario Calabresi. Rachele Michinelli, architetto professionista, e Francesco Andornino, ricercatore universitario esperto di politica internazionale e di Cina, hanno parlato per conto del gruppo junior; Stefania Raimondi, imprenditrice nel campo del cinema di animazione, e Luca Dal Pozzolo, esperto di organizzazione culturale e sviluppo urbano, son stati invece i portavoce del gruppo dei senior.

 

/le sessioni

  • Lo stato dell’arte delle trasformazioni urbane nell’ultimo decennio : lettura comparata delle trasformazioni urbane che hanno segnato al metamorfosi dell’area torinese negli ultimi 15 anni. Il seminario è stato curato da Cristiana Cabodi e Luca Davico del network 4t. (17.2.2011)
  • Gli scenari e le sfide : cinque relazioni di scenario sulle principali sfide che attendono Torino, curate da Domenico Siniscalco (Globalizzazione, Europa, Città), Mario Calderini (Competitività del sistema produttivo locale), Stefano Molina (Demografia e società), Marco Bagliani, Egidio Dansero e Matteo Puttili (Ambiente e sostenibilità urbana), Cristiana Rossignolo (Scenari di sviluppo territoriale per Torino). (25.2.2011)
  • Laboratorio di idee : attraverso lavori individuali e di gruppo i sessanta partecipanti al laboratorio, affiancati da una équipe di conduttori e facilitatori  professionali, hanno predisposto due agende strategiche per la città. (26.2.2011)
  • Presentazione dei risultati : incontro aperto alla città le agende strategiche sono discussi nella sala conferenze del Padiglione Piemonte dell’Ilo, luogo simbolo di Italia ’61. La presentazione dei risultati è curata dagli stessi protagonisti e moderta dal direttore della “Stampa” Mario Calabresi. Ambasciatori del gruppo junior sono Rachele Michinelli, architetto e Giovanni Andornino, ricercatore esperto di politica internazionale e Cina; ambasciatori del gruppo senior sono Stefania Raimondi, imprenditrice nel campo del cinema di animazione, e Luca Dal Pozzolo, esperto di organizzazione culturale e sviluppo urbano. (5.3.2011)

 

/ gli interrogativi di partenza

  • Quali timori e quali speranze per il futuro di Torino e del suo territorio?
  • Quali specifici punti di debolezza appaiono più gravi? Ci sono opportunità nuove?
  • In quali campi dovrebbero essere orientate le risorse disponibili? Quali settori invece potrebbero essere ridimensionati, vista la scarsità di risorse?
  • Sono necessari nuovi strumenti di formazione della classe dirigente, nella amministrazione pubblica e nella politica, come pure nei campi delle attività sociali ed economiche?
  • Pensando alla Torino futura che desiderabile, c’è una città europea a cui dovrebbe assomigliare? Da quali punti di vista?

 

/in sintesi

 

torino nord ovest ha svolto per il progetto attività di segreteria scientifica.

 

/periodo 2011

/partner  Compagnia di San Paolo

 

  • Il paper Torino e le altre, a cura di Luca Davico e Cristiana Cabodi
  • Il paper Rapporti e prospettive per la città, a cura di Mario Calderini, Stefano Molina, Cristiana Rossignolo, Egidio Dansero
  • Il saluto di Angelo Benessia, Presidente della Compagnia di San Paolo
  • Le infografiche dei gruppi junior e senior
  • Il dossier stampa

/relazione di Domenico Siniscalco (podcast)

 

 / servizio TGR Piemonte

 

/galleria fotografica