/

atelier /

Ragionare di creatività | Polito + Unito

/ / /

/dentro l’atelier

 

tono e Politecnico di Torino hanno curato il programma del forum sulla creatività digitale organizzato il 06.06.2013 dall’Agenzia per lo Sviluppo Territoriale (AST) di Vigevano.

 

Il seminario si è svolto in due sessioni:

  • Mattina di divulgazione con interventi dei professionisti del mondo digitale Leonardo Chiariglione (Gruppo mpeg9, Roberto Saracco (European Institute for  Innovation and Technology), Goffredo Haus (Dipartimento di Informatica e Comunicazione dell’Università di Milano), Yvon Thiec (Eurocinema).
  • Pomeriggio è dedicato ai protagonisti under 35 della creatività digitale, in particolare  startupper piattaforme di social innovation (Bollenti Spiriti e Torino Social Innovation), concorsi e nuove modalità di finanziamento per la creatività.

 

L’iniziativa è parte del progetto Giovani e Crossmedialità. We arttechnology, sostenuto dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’ANCI, promosso dal Comune di Vigevano nell’ambito delle attività del “LeoHub”, centro di ricerca sulle tecnologie digitali applicate alla valorizzazione culturale avente come direttore scientifico Mario Ricciardi.

 

/periodo 2013

/partner Politecnico di Torino

 

|||

 

tono e Università di Torino hanno progettato e realizzato un seminario a inviti per il kick-off della ricerca Invisibilia (23.04.2013), sul rapporto fra creatività digitale e arte contemporanea.  Fra i partner  del progetto importanti istituzioni culturali e museali del contemporaneo: Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Museo di arte contemporanea di Rivoli, Filatoio di Caraglio, Cittadellarte di Michelangelo Pistoletto a Biella, Paeco di Arte Vivente, Share Festival.

 

Il progetto è volto a studiare e sviluppare un modello culturale, gestionale e di business per impiegare le più aggiornate tecnologie della comunicazione digitale per sviluppare la conoscenza, il mantenimento, il riuso e la redditività dei cosiddetti beni culturali “invisibili”: nelle arti contemporanee, installazioni, strutture site specific, situazioni performative, attività sul territorio.

 

/periodo 2013

/partner Università di Torino